Nessun intervento di sistemazione messo in atto e la strada rurale di contrada “Chiuvidda”, nel territorio di Castelvetrano (a confine con quella di Campobello di Mazara), rimane impraticabile. Lo denunciano gli agricoltori proprietari di fondi agricoli accessibili da quell’arteria viaria. La questione si protrae da anni.

Fu l’ex sindaco Gianni Pompeo ad affrontarla e ora è stato interessato il neo sindaco Enzo Alfano. Con le abbondanti piogge la sede stradale si riduce come un letto di un fiume. E la foto che pubblichiamo è eloquente. «Con le vetture è impossibile percorrere la strada – spiegano – mentre coi trattori e i rimorchi pieni di olive abbiamo rischiato di far finire a terra tutto il prodotto».

Mesi addietro i consiglieri comunali di Campobello di Mazara, Gaspare Passanante e Tommaso Di Maria, insieme a Paolo Buffa, hanno incontrato il sindaco di Castelvetrano Enzo Alfano. E lo stesso primo cittadino ha effettuato un sopralluogo per verificare le condizioni della strada. «Il sindaco ci ha aperto le braccia – dicono alcuni agricoltori di Campobello – proprio perché il Comune è in dissesto e non ha i fondi per sistemarla». Intanto, anche quest’anno, gli agricoltori si sono autotassati per far ricoprire con tufina il tratto più difficile della strada. Ma le abbondanti piogge delle ultime settimane hanno trasportato a valle il materiale, rendendo la strada nuovamente impraticabile.