ASCOLTA L'ARTICOLO

Niente più rilascio di palloncini in aria e divieto di vendita di prodotti plastici monouso non biodegradabili. È quanto hanno chiesto al sindaco di Castelvetrano Enzo Alfano le due referenti dell’associazione “Plastic Free Onlus”, Emanuela Indiana e Manuela Cappadonna. Al primo cittadino le due referenti chiedono un’ordinanza per imporre il divieto. «Ogni anno i palloncini fanno strage di animali, soprattutto quelli marini come tartarughe e cetacei che li scambiano per le loro prede naturali. I pezzi di palloncino costituiscono l’80% dei rifiuti trovati all’interno dello stomaco delle tartarughe marine. Tutti i palloncini lasciati volare in aria, anche se non scoppiano, prima o poi sono destinati a tornare sulla terra o in mare, trasformandosi in insidiosi inquinanti», chiariscono Indiano e Cappadonna.

Ma le due referenti, per evitare polemiche strumentali, chiariscono: «Il divieto deve essere inteso no come categorico di non far volare i palloncini; con l’utilizzo di appositi contrappesi, potranno continuare a utilizzarsi».

 

AUTORE.