Ancora poche settimane e WhatsApp smetterà di funzionare su moltissimi smartphone. Dal primo febbraio 2020 l’app di messaggistica sarà supportata soltanto sui device con sistema operativo iOS 9 o Android OS 4.0.3 e versioni successive.

Nel caso di dispositivi con iOS 8 e precedenti, WhatsApp non consente già da oggi di creare un nuovo account o di portare a termine l’operazione di verifica, quindi il client di messaggistica è funzionante solo in parte. Per quanto riguarda invece i device con Windows Phone, il termine del supporto è previsto per il 31 Dicembre 2019.

WhatsApp è un servizio di messaggistica istantanea utilizzato da oltre 1,5 miliardi di utenti, insieme a Instagram fa parte della famiglia di applicazioni del brand Facebook, a cui appartengono anche la stessa Facebook e Facebook Messenger.

WhatsApp non sarà più disponibile per gli smartphone:

Android con versione 2.3.7 o precedente (dal 1° Febbraio 2020)
iPhone con versione di iOS 7 o precedente (dal 1° Febbraio 2020)
Nokia S40 e S60 (già disattivato dal Dicembre 2017)
Smartphone con Windows Phone (da Dicembre 2019)
Smartphone con BlackBerry OS (già disattivato da Dicembre 2017)
Smartphone con BlackBerry 10 (già disattivato da Dicembre 2017)

Per capire quale tipo di versione del sistema operativo possedete basterà dal proprio smartphone sulle Impostazioni. Nello specifico:

Android: Impostazioni –> Sistema –> Informazioni su e troverete la versione di Android
iOS: Impostazioni –> Generali –> Info/Aggiornamento software e troverete la versione di iOS

WhatsApp non funzionerà più, cosa fare?
Chi vuole continuare a usare WhatsApp e dispone di uno dei terminali segnalati poco sopra deve necessariamente cambiare terminale, sia per via delle restrizioni che verranno attivate, sia perché sarebbe opportuno farlo anche in termini di sicurezza dei propri dati. Per chi è ancora su Windows Phone 8.1 o Windows 10 Mobile il consiglio è naturalmente di passare ad un terminale iOS o Android aggiornato.