Ad alcuni è arrivata la lettera con lo stemma corretto. Ad altri, invece, la lettera su carta intestata del Comune presentava uno stemma diverso da quello dell’ente di Castelvetrano. L’errore presente negli avvisi dell’Ufficio Servizi idrici del Comune non è passato inosservato. E così, il grossolano errore, è finito spiattellato sui social con i conseguenziali giudizi (critici) nei confronti dell’Amministrazione comunale.

Il sindaco Enzo Alfano, però, proprio qualche ora addietro, ha voluto chiarire la questione. La responsabilità è tutta della “Pa.Digitale”, l’azienda fornitrice del software che gestisce le utenze, che parla di «mero refuso». È stata la stessa società a produrre le lettere, commettendo quell’errore grossolano. Stamattina dalla “Pa.Digitale” sono arrivate le scuse e l’impegno a correggere l’errore. Se può servire ancora.