Stefania Tilotta

Stefania Tilotta

E’ stata davvero una grande emozione notare durante un servizio della RAI la presenza di Stefania Tilotta come testimonial di un importante progetto di mobilità presentato a Firenze nella prestigiosa Sala dei 500 di Palazzo Vecchio con ospiti  il Ministro dell’Istruzione Stefania Giannini, il Ministro del Lavoro Giuliano Poletti ed il Commissario europeo all’istruzione Androulla Vassiliou.

In occasione dell’evento, Stefania è stata chiamata a testimoniare la sua esperienza affrontando le tematiche di occupabilità, mobilità e cittadinanza, comunicando in che modo la sua partecipazione al programma “Leonardo” le abbia aperto la mente e cambiato la vita.

Stefania, infatti, dopo una laurea in Ingegneria Edile-Architettura ottenuta nel 2011 e 2 anni di esperienza professionale a Castelvetrano nello studio professionale del padre, in cui lavora anche il fratello, ha deciso di partecipare alle selezioni per il “TOWARDS EUROPE 2020”, un programma settoriale Leonardo da Vinci, che le ha permesso di svolgere uno stage professionale a Praga in due studi di architettura per una durata di 16 settimane.

Ecco le sue parole per CastelvetranoSelinunte.it

durante l'evento a Firenze

durante l’evento a Firenze

Sono particolarmente entusiasta delle esperienze che mi hanno vista coinvolta negli ultimi mesi. La formazione maturata sia a Castelvetrano che in Repubblica Ceca, mix di competenze sotto ogni aspetto (tecnico-professionale, linguistico, socio-culturale e trasversale), mi ha permesso di creare una solida e ampia rete di contatti professionali che, nel breve periodo, si sono trasformati in concrete opportunità lavorative all’estero.

In particolare, grazie all’Head Architect dello studio in cui ho svolto l’internship, ho avuto modo di conoscere un’imprenditrice italiana che lavora a Praga e che mi ha proposto delle opportunità di collaborazione. Così oggi, a meno di due mesi dalla fine del progetto, vivo a Praga e ho quindi ho avuto la possibilità di iniziare una nuova vita in una nuova città, realizzandomi professionalmente e personalmente.

Ma ciò che vorrei sottolineare è che, da oggi in poi, grazie alle preziosissime conquiste ottenute quali l’apertura mentale, la visione d’insieme, la consapevolezza delle proprie capacità-limiti, la maturazione di chiari obiettivi professionali e la determinazione nel raggiungerli, a prescindere da dove sarò, vedrò tutto con occhi nuovi, che mi permetteranno di rapportarmi nel miglior modo in ogni contesto.

stefania tilotta