cimarosa-servizio-pubblico

Non si spengono le luci dei riflettori su Giuseppe Cimarosa, dopo il suo intervento all’evento “Sicilia 2.0” di Palermo.

La sua presenza all’evento è stata fortemente voluta da Alberto Firenze, coordinatore di quella che è stata definita come la “Leopolda siciliana”. Davanti ad un migliaio di persone, il nipote “ribelle” è riuscito a trasmettere la sua forza ma anche le sue grandi paure.

Questa sera, Giuseppe sarà ospite di Servizio Pubblico, in onda alle 21:00 su La7. Tra gli ospiti, anche Roberto Saviano, Davide Faraone e Roberto Scarpinato, Procuratore Generale presso la Corte d’Appello di Palermo.

Giuseppe Cimarosa, nipote di Matteo Messina Denaro, sarà ospite di Michele Santoro, per parlare del ripudio del parente mafioso e della sua voglia di riscatto. “Sono un parente di un mafioso che ha deciso di scagliarsi contro i mafiosi. Mia madre è cugina di primo grado di Matteo Messina Denaro e mio padre è stato arrestato nell’ambito dell’operazione Eden. […] Bisogna avere il coraggio del cambiamento […] Dico ai giovani che proprio le persone come me devono dare un taglio. Chi sa cosa significa il nero e il marcio che c’è in questo fenomeno deve dare un contributo. E questo è il contributo che voglio dare”.

Giuseppe ha ripudiato il parente mafioso, ma il mondo a cui lui si è rivolto cosa sta facendo concretamente per cambiare le cose? Per rottamare la corruzione e la criminalità ed andare verso un mondo nuovo? Per Antonio Vaccarino, ex Sindaco della Città di Castelvetrano, il gesto di Cimarosa segna una “svolta epocale” per la nostra società

La trasferta a Roma per il giovane castelvetranese è ricca di appuntamenti, venerdì 6 alle ore 11:00, Giuseppe incontrerà i soci dell’associazione Stampa Estera in Italia, la più grande organizzazione di corrispondenti esteri nel mondo. Grande è infatti l’interesse dimostrato dalla stampa estera, in modo particolare dalla Germania.