Un uomo di 43 anni di Castelvetrano, A.F., è stato prosciolto, non luogo a procedere, dal gup di Marsala Annalisa Amato, in seguito alla richiesta di rinvio a giudizio avanzata dalla Procura per l’accusa di stalking dall’ex moglie (una donna di Campobello di Mazara). Sul fatto, dopo la denuncia della donna, indagarono i carabinieri.

Secondo l’accusa, nei primi mesi del 2017 l’uomo, residente a Triscina di Selinunte, si sarebbe reso autore di «condotte reiterate a carattere molesto» consistite nel «frequente» invio di SMS di minacce all’ex moglie, che sarebbe stata anche aggredita e ingiuriata davanti ad altre persone.

Minacce che sarebbero state rivolte anche al nuovo compagno della donna ma davanti al gup, l’avvocato difensore Ornella Cialona è riuscita a dimostrare che A.F. non ha commesso reato di atti persecutori.