scala marinella
Il sottoscritto consigliere Comunale Berlino Giuseppe, capogruppo del movimento “Le Ali per Castelvetrano” congiuntamente ai consiglieri Giurintano Nicola e D’Angelo Piero “Alleanza per la Sicilia”, i consiglieri Saladino Giacomo e Zaccone Giuseppe “MPA/Partito dei Siciliani” ed i consiglieri La Croce Bartolomeo e Agate Vincenzo del movimento “Castelvetrano Avvenire”;

Premesso che,
le tematiche ambientali del nostro territorio ed in particolare del litorale costiero, tratto di costa in cui oltre alle splendide coste delle borgate di Marinella e Triscina di Selinunte sono presenti due eccellenze della Provincia di Trapani, nonchè della Sicilia la riserva naturale orientata Foce del Fiume Belice e dune limitrofe e il Parco Archeologico di Selinunte risorse che costituiscono la principale risorsa su cui può alimentarsi il turismo Castelvetranese.

Nelle frazioni di Marinella e Triscina di Selinunte, ogni anno sono presenti oltre 300.000 presenze di visitatori, grazie prevalentemente alle ricchezze naturali come la spiaggia sabbiosa ed un mare appetibile;

l’approssimarsi delle belle giornate rende necessario, imminente ed indispensabile ripulire le borgate, con interventi mirati alla cura delle aiuole, delle palme e del verde pubblico, il servizio deve essere assicurato con cadenza quotidiana, per consentire la piena fruizione a turisti e residenti che presto frequenteranno le nostre località balneari.
Considerato che,

l’amministrazione comunale ha il dovere di impiegare particolare cura per garantirne manutenzione, igiene, fruibilità e la loro salvaguardia ambientale, la pulizia, disinfestazione, derattizzazione, diserbatura, spazzamento manuale delle strade, come anche la riqualificazione estetica dell’arredo urbano e l’erogazione di servizi di qualità, siano i presupposti essenziali per un reale sviluppo socio-economico e turistico delle nostre borgate;

si parla tanto della presunta vocazione turistica delle borgate di Marinella e Triscina di Selinunte, eppure nulla si riscontra nella programmazione ed interventi che ogni anno l’ amministrazione dovrebbe fare per poter vivere di turismo tutto l’anno, un esempio lampante di questa triste realtà sono le condizioni di abbandono in cui versano le nostre borgate nella gran parte dell’anno;

da sempre i turisti che scelgono Marinella e Triscina di Selinunte come meta delle loro vacanze possono poter godere di spiagge pulite ed in condizioni igienico sanitarie dignitose solamente per poche settimane, fra metà Luglio e fine Agosto;

Preso atto che,

anche quest’anno è stato siglato un accordo contrattuale tra l’associazioni degli albergatori ed i tour operator per fare villeggiare circa 250 mila turisti francesi a trascorrere le vacanze presso le nostre borgate;

in questi giorni da parte di alcuni cittadini mi sono arrivate numerose segnalazioni e lamentele, su una condizione trascurata, degradata e degradante, con avvistamenti di topi che scorrazzerebbero tranquillamente lungo le strade ;

anche alla luce delle reiterate denunce di cittadini e organi di informazione locale sullo stato di degrado e sporcizia delle spiagge della nostra città questa condizione di degrado non da una bella immagine della nostra cittadina con chiare conseguenze economiche, in particolar modo rivolta ai gestori di esercizi pubblici;

Tutto ciò premesso, preso atto e considerato si chiede conoscere:

– se il Sindaco e l’ Assessore di competenza siano a conoscenza delle vicende, richiamati in premessa;
– se l’amministrazione ha già organizzato e dato disposizioni affinché si proceda immediatamente a un piano con interventi mirati alla cura delle aiuole, delle palme e del verde pubblico, altresì di sapere la frequenza, il numero degli addetti impiegati, la tipologia degli interventi ed i costi. E, soprattutto, se l’amministrazione ha intenzione di potenziarlo;
quando pensa di attivare i giusti interventi per la pulizia delle spiagge libere in tutto il litorale di Triscina e Marinella di Selinunte;
– quest’anno i residenti e villeggianti si troveranno nuovamente ad affrontare una nuova emergenza rifiuti, a causa di un inadeguato e limitato servizio di raccolta svolto dalla Belice Ambiente società in liquidazione;
– se sia il caso di richiedere agli uffici di competenza un piano per quantificare il giusto numero di cassonetti, onde evitare di favorire l’abbandono di rifiuti ovunque;
– quando pensa di eseguire il servizio disinfezione e derattizzazione nelle strade delle borgate;

Si chiede che la presente interrogazione sia iscritta all’O.d.G. del prossimo Consiglio Comunale con risposta scritta.

I Consiglieri Comunali

Berlino Giuseppe (Le Ali per Castelvetrano)
D’Angelo Piero (Alleanza per la Sicilia)
Giurintano Nicola (Alleanza per la Sicilia)
Saladino Giacomo (Mpa/Partito dei Siciliani)
Zaccone Giuseppe (Mpa/Partito dei Siciliani)
La Croce Lillo (Castelvetrano Avvenire)
Agate Vincenzo (Castelvetrano Avvenire)