ASCOLTA L'ARTICOLO

Prosegue senza sosta la vigilanza in mare e sulle spiagge della Guardia Costiera di Mazara del Vallo che, nell’ambito della più ampia operazione denominata MARE SICURO, ha effettuato un’attività di polizia giudiziaria finalizzata a contrastare gli abusi a danno del demanio marittimo lungo il litorale di giurisdizione.
In particolare, l’intervento effettuato dai militari della Capitaneria di Porto si è concentrato nel Comune di Campobello di Mazara, in località Tre Fontane, laddove è stato accertato che il titolare di una ditta di noleggio di lettini e ombrelloni, in prossimità del Lungomare Est Nicolò Gentile, aveva installato ombrelloni da offrire alla propria clientela, occupando di fatto un’area demaniale marittima, non avendone il previsto titolo autorizzativo.

Dopo gli accertamenti tecnici del caso, l’intera area abusivamente occupata (circa 192 m2) è stata restituita alla pubblica fruizione ed il materiale ivi rinvenuto è stato posto sotto sequestro giudiziario (27 colonnine porta ombrelloni). Dunque, il soggetto responsabile della violazione è stato, prontamente, deferito alla Procura della Repubblica di Marsala.

L’operazione costituisce un ulteriore segnale lanciato dalla Capitaneria di porto di Mazara del Vallo al contrasto delle attività illecite perpetrate in danno del demanio marittimo e dell’utenza del mare in genere, fermo restando che l’impegno della locale Guardia Costiera proseguirà con sempre maggiore intensità lungo l’intero fronte di competenze poste in capo all’Autorità Marittima per tutta la stagione balneare in corso. 

AUTORE.