L’evento, di grande interesse artistico e sociale, nasce dalla sensibilità e dalla passione di un infermiere dell’ospedale di Castelvetrano, Vito Barruzza, che ha chiesto alla ballerina Simona Atzori, nel mese di maggio di quest’anno, di prendere parte ad una manifestazione in favore delle Famiglie e dei Pazienti delle UU. OO. di Oncologia e di Oncoematologia del Presidio Ospedaliero “Vittorio Emanuele II” di Castelvetrano.

A tale manifestazione, supportata dai Clienti del FBO Mediolanum di Campobello di Mazara e del suo responsabile Francesco Ciravolo, si è aggiunta la collaborazione della azienda farmaceutica MC Stone – Italia.

Simona Atzori 2

La manifestazione si è svolta il 23 novembre rappresentando un importante scenario di incontro tra la cittadinanza e quelle persone che, con grande dignità, forza e determinazione, affrontano una malattia grave.

La serata è stata caratterizzata dalla presenza di alcuni pazienti, che hanno desiderato donare la propria testimonianza, come esempio di forza e capacità di adattamento in situazioni di reale fragilità.

Il reparto di Oncologia Medica e Oncoemtalogia del P.O. di Castelvetrano, rappresenta esempio di umanizzazione delle cure e di centralità del paziente come persona: “Prendiamoci cura delle persone tenendo conto della malattia”.

Grazie a coloro i quali hanno desiderato la realizzazione dello spettacolo, ispirati dal principio del “donarsi”.

Simona Atzori

I responsabili delle UU. OO. (Dott. Liborio Di Cristina e Dott. Vincenzo Leone) e gli operatori del reparto di Oncologia medica e Oncoematologia di Castelvetrano, che si interfacciano quotidianamente con la realtà della sofferenza del paziente e dei loro familiari, mostrano abnegazione, senso del dovere e dell’accoglienza, ma soprattutto appartenenza alla squadra lavorativa, i dirigenti medici (dott.sse Angela Accardo, Carla Marino, Nicolina Pizzardi, Liboria Maria Grazia Travagliato) e il personale infermieristico si donano costantemente ai pazienti anche in situazioni di precarietà lavorativa e strutturale.

Gratuita ed inaspettata è stata la presenza di Pietro Adragna, fisarmonicista tre volte campione del mondo, che ha voluto regalare il dono della musica ed il suo virtuosismo ai presenti.
E’ stata omaggiata ai presenti una monografia curata dalla Mc Stone Italia, di cui Francesco Di Pietra è Amministratore, utile strumento nell’alimentazione del paziente oncologico.

Un grazie a Vincenzo Agate, Dirigente Medico dell’U.O.C. di Anatomia Patologica ed alla dott.ssa Eliana Gucciardo, Dirigente Psicologo del P.O. di Castelvetrano, per la loro partecipazione saliente e significativa, al fine di una armoniosa realizzazione dell’evento.

Sensibilizzare il prossimo sul tema della sofferenza è dovere di chi lavora per una civiltà in grado di realizzare un mondo migliore.

Simona Atzori 3

Simona Atzori 4