La fotografia scattata da un utente Twitter (@akilincs)

La fotografia scattata da un utente Twitter (@akilincs)

Torna il terrore del terrorismo islamico a Parigi. Un uomo armato di coltello e apparentemente con una cintura esplosiva è stato ucciso davanti a un commissariato di polizia nel 18° arrondissement.

L’aggressore avrebbe provato a entrare, urlando “Allah è grande”, secondo quanto riferisce France Press. Nel giorno dell’anniversario dell’attentato a Charlie Hebdo, torna dunque la paura.

Il ministro dell’Interno, Bernard Cazeneuve, è arrivato sul posto. Per le strade non c’è nessuno. Gli alunni di due scuole vicine al commissariato sono confinati all’interno.

Aggiornamento: Aveva una cintura esplosiva finta, un’imitazione, un coltello, un pezzo di carta con disegnata la bandiera dell’Is e una rivendicazione manoscritta in arabo. Nel testo parlava della sua volontà di “vendicare i morti in Siria”, e giurava fedeltà all’autoproclamato califfo dell’Is.

fonte. lastampa.it