Atto vandalico o satanismo? Rimane, al momento, sconosciuto il movente che ha spinto l’autore dell’insano gesto compiuto ai danni di una statua di Gesù che si trova nell’oasi di San Pio, all’angolo tra le vie Lipari e Marconi a Castelvetrano. La statua – donata anni addietro da un fedele – è stata spaccata a metà nella parte del busto che, a sua volta, è stata poggiata sul piccolo altare. Ad accorgersene è stato Riccardo Morici, titolare di una gastronomia lì vicino, che ha chiamato i carabinieri. Al momento rimane sconosciuta anche l’ora di quando l’atto è stato compiuto.

Si potrebbe trattare di un gesto di ragazzi che hanno voluto compiere un gesto di vandalismo, ma potrebbe anche essere l’inquietante traccia di altri tipi di pratiche. Nel dicembre del 2019, all’interno della stessa oasi di devozione popolare, furono danneggiati un palo di illuminazione, la ringhiera e rotti alcuni vasi coi fiori.