C’e’ anche una villa nobiliare risalente al XIX secolo tra i beni immobili sequestrati dalla Guardia di finanza, in esecuzione di un decreto emesso dal Gip del Tribunale di Marsala. Il valore dei beni ammonta a oltre tre milioni di euro.

Alla villa nobiliare sequestrata, che sarebbe stata acquistata distraendo fondi provenienti da finanziamenti pubblici, sono annesse anche sei distinte unita’ immobiliari, nel territorio comunale di Valderice. Sequestrati anche terreni con un magazzino e un fabbricato rurale nelle campagne di Castelvetrano, tutti appartenenti a Vito Abate. Quest’ultimo nel febbraio 2007 era gia’ stato raggiunto da un provvedimento di sequestro e misure cautelari personali, nell’ambito di una indagine per truffa nel settore turistico-alberghiero.