felice errante-5992Il Sindaco di Partanna Nicolò Catania esprime grande solidarietà nei confronti del Sindaco Felice Errante per le ultime vicende che hanno interessato la cittadina Belicina.

“Ho assistito con animo rattristato e incupito alle ultime vicende che hanno interessato la ridente cittadina di Castelvetrano, caro Felice, ed è per questo che sento di manifestarti la mia più alta e sentita solidarietà oltre che stima ed apprezzamento.

E’ di opinione pubblica in tutto il nostro territorio la Tua integerrima persona e l’insindacabile azione da sempre profusa per la diffusione e l’attuazione dei principi di legalità e giustizia in un territorio che, ahimè, porta da sempre il marchio della mafiosità.

E’ sotto gli occhi di tutti l’elevato impegno qualificato dalla massima trasparenza, correttezza ed efficacia nella azione amministrativa da Te svolta a capo della Città di Castelvetrano, che ne ha visto il rilancio dal punto di vista sociale, economico e dello sviluppo.

Come non può sottacersi il grande impegno profuso nella lotta ai retaggi della mafiosità attraverso l’azione svolta dal Consorzio per la Legalità e lo Sviluppo, che brillantemente hai presieduto e promosso nella sua attività a valere sul nostro territorio. Ricordo che hai sollecitato uno ad uno i sindaci dei comuni che abbiamo aderito.

Sono convinto che le vicende che hanno interessato la Tua cittadina siano offensive e deleterie non soltanto per i Castelvetranesi ma per tutti i cittadini della Valle del Belice.

Questa campagna mediatica, volta esclusivamente a speculare sugli accadimenti storici che ci interessano, hanno leso la dignità di un intero territorio e di un’intera popolazione. E ti confesso, caro Felice, che è proprio questo truce e vile tentativo di infangare la dignità di un territorio e di un popolo che mi induce a volere perseverare nella battaglia contro l’illegalità e a farne il baluardo della mia azione amministrativa.
Noi tutti insieme dobbiamo fare scudo contro ogni vile tentativo di uccidere la nostra martoriata terra e fare della lotta contro l’illegalità e per la giustizia il vessillo della nostra vita amministrativa.
Questo è l’accorato appello che mi sento di rivolgerti Felice.
Non dobbiamo arrenderci di fronte alle mille avversità che oggi ci travolgono ma dobbiamo perseverare per salvare questa nostra terra e donarla più pulita ai nostri figli, che non meritano tanta gogna.
Dobbiamo continuare ad amministrare le nostre comunità che meritano di dimostrare di essere sane ed oneste.

Chiudo chiedendoti affettuosamente di desistere da ogni eventuale proponimento di arrenderti ma di trarre da questo difficile momento la forza per rialzare la china e continuare nel nostro compito istituzionale per cui abbiamo ricevuto mandato dai nostri cittadini.
Con i sensi della più profonda stima e amicizia

NICOLA CATANIA

Il Sindaco di Calatafimi Segesta – Vito Sciortino, nel prendere nettamente le distanze da un atteggiamento a dir poco raccapricciante sotto il profilo etico e morale da parte di un rappresentante eletto dalla comunità castelvetranese, – tiene a manifestare la sua piena ed incondizionata solidarietà ai tantissimi cittadini onesti ed al consiglio comunale di Castelvetrano, ma in particolare al Sindaco Felice Errante.

Di quest’ultimo – sottolinea il sindaco Vito Sciortino – ho sempre apprezzato le indiscusse doti di integerrimo difensore della legalità, ampiamente mostrate nel corso della trasparente politica in favore della sua comunità e nella conduzione del Consorzio per la Legalità e lo Sviluppo, di cui Errante è presidente e che vede tra i suoi componenti anche il comune di Calatafimi Segesta. Encomiabile anche la sua infaticabile opera di mediazione nella delicata gestione della vicenda delle imprese del “Gruppo 6 GDO”, facente capo a Giuseppe Grigoli, che ha consentito la conservazione del posto di lavoro a numerosi dipendenti del luogo

E’ ovvio, che trattasi di una situazione dai risvolti piuttosto complessi e delicati, da affidare innanzitutto alle istituzioni locali che – conclude il sindaco di Calatafimi Segesta Vito Sciortino – sono certo sapranno trovare la più saggia ed equilibrata soluzione nell’interesse della Città e dei cittadini di Castelvetrano, che senza dubbio la meritano