• Al Prof. Francesco Fiordaliso
Preside Antimafia del Liceo Classico “G. Pantaleo” Castelvetrano
Un abbraccio forte e il nostro sostegno alla tua persona, da me e Pippo Cipriani.
Siamo a tua disposizione per ogni iniziativa di contrasto alla criminalità.
Luciano Luciani e Pippo Cipriani
Istituto Italiano Fernando Santi

• Esprimo convintissima solidarietà al preside Fiordaliso e lo invito a continuare la sua
pregiata battaglia culturale e civile.
Prof. Pietro Palumbo dell’Università di Palermo

• Carissimo Francesco,
ho appreso con stupore del grave atto intimidatorio effettuato a danno
del tuo Istituto. Sono sdegnato e amareggiato. Desidero esprimerti tutta
la mia solidarietà, assieme al mio profondo apprezzamento per la tua
civilissima opera di sensibilizzazione contro le mafie e le prepotenze
di ogni tipo e per la rinascita di questa nostra terra martoriata.
Un abbraccio
Lucio Zinna – poeta –

• Caro Franco,
a nome del Centro Pio La Torre ti esprimo la nostra solidarietà per l’attentato subìto nella vostra scuola.
Ti chiedo inoltre, se lo ritieni opportuno, di scrivere un articolo per la nostra rivista ASud’Europa
Ciao
Vito Lo Monaco – presidente Centro Pio La Torre –

• Esprimo convintissima solidarietà al preside Fiordaliso e lo invito a continuare la sua
pregiata battaglia culturale e civile.
Prof. Pietro Palumbo – Università di Palermo –

• Caro Preside Fiordaliso, quello che è successo è molto grave. E addolora che ancora oggi si debba far pagare un prezzo a chi sostiene la giustizia e la legalità. Ma ciò non demotiva ovviamente e genera condivisione e rispetto. Le sono sentitamente, insieme ai miei, vicino. Suo Prof. Hervé Cavallera – Università di Lecce –

• Genova, XXVII° Giornata mondiale della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle Vittime delle mafie
Tra tanto mareggiare di bandiere e sciamare di giovani e meno giovani tra vichi e scarrugi per seguire le mille iniziative di Libera e Avviso pubblico – i seminari, gli spettacoli, certo anche momenti di più forte aggregazione umana e sociale, il grande corteo dalla Vittoria al Caricamento, la scopertura della targa “Piazzetta Vittime di tutte le mafie”, l’Incontro “a porte chiuse” tra i familiari delle vittime – con la conseguente percezione esperienziale di quanto fosse aumentato l’ambito dell’attività delle mafie, ormai a livello planetario o globale, oltre che la loro morfologia ( per esempio “ la mafia dai colletti bianchissimi”), mi veniva da pensare quanto lontana e, almeno apparentemente, in un cono d’ombra fosse la “mafia” nei luoghi storici d’origine, a cominciare dal mio paese, che vanta la presenza di un Matteo Messina Denaro definito “l’Invisibile” …
Per la verità, e proprio recentissimamente, le iniziative per tornare in piena luce, e non solo mediatica, non sono mancate, per la sua parte e certo non da ora da Ciancimino junior, poi giovedì sera a Servizio Pubblico da Angelo Provenzano
Sulla opportunità dell’intervista non tutti sono stati d’accordo, e tra questi il Preside del Liceo Classico di Castelvetrano, Francesco Fiordaliso, già all’inizio dell’anno scorso al centro di una violenta polemica per avere vietato, ritenendolo non educativo, un incontro tra gli studenti delle Scuole Superiori castelvetranesi e il pentito di mafia Vincenzo Calcara.
A causa della sua incredibile attività scolastica a favore della legalità e dell’impegno civile, testimoniato da un ininterrotto flusso di iniziative didattiche nel corso di parecchi anni scolastici, il Preside Fiordaliso ha riscosso una stima senza pari da parte di chi ritiene la mafia uno dei più gravi ostacoli all’ordinato sviluppo della economia e della vita civile di quel territorio e, più in generale, del Sud e dell’intera Italia, ma ha anche collezionato tutta una serie di “avvertimenti” dalla parte avversa, quelli soliti della mafia, ma proprio per questo allarmanti e preoccupanti: dall’incendio dell’auto ai segnali premonitori di tipo simbolico alle missive, compresa una dalla Germania composta di lettere ritagliate da un giornale tedesco…
Il danneggiamento per fuoco del portone principale del Liceo Classico la notte del sabato scorso segue a ruota ad un intervento di Fiordaliso su un portale locale in cui egli, ricordando gli atroci delitti di Provenzano padre, tra cui lo scioglimento in acido del ragazzino Di Matteo, auspica un irrigidimento del 41 bis invece che l’invocato alleggerimento della detenzione. Certo, il nesso causale tra i 2 fatti non è ancora provato, ed è già un miracolo ( merito anche di Fiordaliso) se il fattaccio non è stato, come spesso in un non molto lontano passato, immediatamente rubricato come la bravata di giovinastri un po’ alticci che per scacciare la noia del sabato sera hanno voluto dare prova della loro abilità pirica …
Prof. Giuseppe Basile dell’Università La Sapienza di Roma (Intervento su “Articolo 21”)

• Il sindaco Marzio Bresciani esprime solidarietà al dirigente scolastico Francesco Fiordaliso per l’ennesimo attentato di natura intimidatoria rivolto al preside e realizzato appiccando il fuoco al portone d’ingresso del liceo classico “Pantaleo” di Castelvetrano. «L’amministrazione comunale esprime solidarietà al professore Francesco Fiordaliso, da anni impegnato nella lotta per la legalità, al quale è stato indirizzato l’ennesimo vile atto intimidatorio che, condividendo e supportando il percorso di liceità intrapreso dal professore, condanniamo fermamente».
IL PORTAVOCE DEL SINDACO di Castellammare del Golfo
(Annalisa Ferrante)

• Gentile Preside Fiordaliso,
A seguito della nostra conversazione telefonica Le inoltro, come da accordi, dei files inerenti al comitato Cittadinanza per la Magistratura e i moduli degli incontri per la Legalità.
Le confermo la nostra intenzione di venire a Castelvetrano nella sua scuola e anche eventualmente per organizzare un evento pubblico come risposta alle minacce da Lei ricevute. A tal proposito, colgo l’occasione per esprimerle tutto il nostro appoggio e sostegno.
Restiamo a Sua completa disposizione, ci faremo sentire la prossima settimana per concordare i nostri incontri. Di seguito, i link che potrebbero interessarla:
Associazione “Cittadinanza Per La Magistratura ONLUS”

• Caro Franco, sono rientrato oggi dal Trentino e ho appreso del vile gesto intimidatorio ricevuto. Ti esprio tutta la mia solidarietà. un abbraccio Piero Di Giorgi – Università di palermo –

• Carissimo Preside,
sono vicino a Lei e a tutte le componenti del Suo Istituto di istruzione superiore in questo particolare momento. Sono certo che le minacce e le intimidazioni non fermeranno il Vostro impegno per una scuola diversa, per una società più giusta, per una nuova generazione di siciliani.
Con stima
Santo Lombino – scrittore –

• Hanno fatto pervenire messaggi i sindaci di Partanna e Menfi, il Presidente del Consiglio Provinciale di Trapani, gli onorevoli Culiicchia, Li Causi e Orlando, i senatori Lumia e Giambrone, il Dirigente del I Circolo di Castelvetrano, il Presidente dell’Ass. Industriali di Trapani, i giornalisti Rino Giacalone, Gianfranco Crescente e tanti altri…