Appuntamento da non perdere, venerdì 7 luglio al Parco Archeologico di Selinunte. L’autrice ed interprete Sofia Muscato, che da alcuni anni porta avanti un personale progetto di divulgazione culturale che prevede la traduzione in versi siciliani comici di alcuni tra i dialoghi del famoso filosofo greco Platone, presso il Baglio Florio, parlerà d’amore attraverso il “Fedro”.

Inizio spettacolo: 18:30
Ingresso libero

Il Fedro è un dialogo platonico che si pone delle domande che tutti, almeno una volta nella vita, ci siamo posti: esiste l’anima gemella?
Che cosa significa amare?
Perché, a volte, amare ci procura sofferenza?

Ecco, questi stessi interrogativi se li è posti, circa duemila anni fa, Fedro, un ragazzo che, voglioso di imparare e comprendere la vita, ascoltava i retori dell’epoca per apprendere quanto più possibile sull’arte d’amare ed essere amato.

Ma un giorno, quando è all’apice delle sue convinzioni, Fedro incontra Socrate e con lui, ha modo di capire che tutto ciò che ha imparato sull’amore è una falsa opinione che non presuppone la conoscenza dell’anima.

Da quel momento, Fedro è costretto a rivedere le sue convinzioni sul sentimento più nobile di tutti ed è tenuto a riconoscere che l’amore è una forza ben diversa dall’istinto di possesso con cui, spesso, viene confuso.

Ecco, questo dialogo potente e profondo è stato ripreso, fedelmente, da Sofia Muscato che ne ha fatto una versione ironica, più moderna, in rima e in siciliano.
Socrate e Fedro non sono più due uomini del passato ma due uomini moderni alle prese con circostanze attualissime.

L’ironia che c’è alla base, rende l’opera comprensibile a tutti, merito anche della spiegazione iniziale della dott.ssa Mariella Di Baudo e delle rappresentazioni grafiche di Gabriele Genova che seguono, passo passo, la spiegazione del mito della biga alata, con cui il vate Socrate spiegherà a Fedro cosa è l’anima e perché cerca la sua gemella, sulla terra.

Socratuzzu e Fedro parleranno di carretti, cavaddri, anima, bellezza ed eros e lo faranno in maniera semplice e leggera.

Il reading è consigliato a tutti quelli che vogliono parlare di alti concetti filosofici resi in chiave facile e divertente.