[di Francesca Capizzi] Uscire dalla solitudine si può. Lo sa bene una giovane donna e mamma single di Salemi, che annoiata dalla solita routine, ha deciso di creare un gruppo sul noto social network Facebook, dal titolo “ Splendidamente Single”.

Un gruppo, nato quasi per gioco e che ha coinvolto migliaia di single tra le province di Trapani, Agrigento e Palermo, fino a diventare punto di riferimento per feste a tema, serate e cene.

Il gruppo nasce a giugno 2016 – ci racconta Enza Simone – per una mia esigenza personale di voler creare una realtà di persone single che escono dalla loro solitudine. Non credevo ci fosse cosi tanta partecipazione e sono contenta di aver creato un modo di conoscersi “pulito” e carino.

Sono tante le amicizie nate grazie a questi incontri, che si svolgono circa una volta al mese. Scegliamo un locale e organizziamo balli, cene, con puro e sano divertimento. Io, insieme ai ragazzi del mio staff, facciamo una grande selezione, cercando di preferire persone con uno spessore umano e quindi persone serie che si confrontano nel rispetto e nella serenità.

Gli incontri sono sempre a tema, per stimolare la fantasia dei presenti, dai “figli dei fiori” o “divi di Hollywood”, a serate anni 80’, con tanto di vestiti a tema, musiche, cene e addobbi adatti all’evento. Durante la serata, si svolgono anche premiazioni su chi ha l’abito e il look più azzeccato e più trand. Un gruppo nato quasi per gioco e che ha coinvolto tanti single professionisti, da architetti, a giornalisti, avvocati, casalinghe e tante altre figure. Tutte persone che hanno voglia di conoscersi e crearsi nuove amicizie. Enza Simone ci è riuscita.

Ricordo che quando abbiamo deciso di incontrarci la prima volta – continua a raccontare la mamma single – eravamo circa trenta persone e la serata è riuscita talmente bene che ad ogni evento il numero è cresciuto sempre di più, oltre al numero degli iscritti nel nostro gruppo facebook, tanto che, adesso, per ogni evento, siamo circa duecento persone. Credo che se continua cosi, aumenteremo sempre di più.

Anche cupido ha fatto già centro, perché grazie al gruppo sono nate anche delle vere e proprie relazioni di coppie, tra persone che si sono conosciute, prima scrivendo giornalmente sulla pagina creata appositamente e poi incontrandosi è scattata la scintilla.

“I social network rappresentano un’isola felice per chi vuole vivere esperienze di connessione. Ma l’importante è non fare confusione tra relazioni e connessione. L’idea che ha avuto la giovane mamma di Salemi di costruire un network di persone single per scelta e di fare incontrare prima in rete e poi di persona contribuisce a costruire un giardino ideale tipico di questo strumento di comunicazione”.

Esordisce così il professor Francesco Pira, sociologo docente di Comunicazione presso l’Università degli Studi di Messina, commenta il successo del gruppo Splendidamente Single.

“Vorrei riallacciarmi al concetto di giardino ideale teorizzato da un grande sociologo scomparso nei giorni scorsi Zygmunt Bauman. Sui social noi possiamo scegliere di diventare amici di persone che non abbiamo mai visto – ci spiega Pira – amicizie che ci vengono suggerite dallo stesso Facebook e che accogliamo con entusiasmo. Ci aiuta a superare la nostra diffidenza e solitudine, poi tanto possiamo cancellarle quando vogliamo o addirittura bloccarle se ci infastidiscono o non accettano le nostre regole o non condividono le nostre idee. Nella vita reale questo non avviene. Si può leggere così la svolta e le tante adesioni del gruppo di Salemi. Persone che cercano compagnia. Si tratta di passaggi emotivi che non entrano necessariamente nella nostra vita e ci rimangono. Ma magari transitano”.

Non è facile essere approvati all’interno del gruppo. Quando un single decide di iscriversi, Enza Simone, con il suo staff di fedelissimi, vagliano bene la situazione, cercano di capire chi è la persona, effettuando anche dei test di ingresso per capire le intenzioni dell’uomo o della donna in questione.

di Francesca Capizzi
per Giornale di Sicilia