Il Sindaco della città di Castelvetrano Selinunte Avv. Felice Errante, unitamente al sindaco del comune di Campobello di Mazara, Giuseppe Castiglione, ed al sindaco del comune di Partanna, Nicolò Catania, ha firmato un accordo di collaborazione per la disciplina ed il funzionamento della centrale unica di committenza (C.U.C) per l’affidamento degli appalti di lavori, servizi e forniture.

Si tratta di una forma di accentramento della gestione delle gare ad evidenza pubblica, introdotta dal legislatore per razionalizzare la spesa pubblica.

castelvetrano partanna campobello

L’assessore ai Lavori Pubblici del Comune, Avv. Girolamo Signorello che ha seguito l’iter procedurale, entra nel dettaglio: “La ratio della norma è quella di eliminare taluni costi inutili connessi alla frammentazione tra i piccoli Comuni della fase procedimentale di acquisizione di lavori, servizi e forniture.

Con il presente accordo si costituisce una centrale unica di committenza che avrà le funzioni di gestione organizzativa complessiva e conduzione procedimenti di gara relativi ad appalti pubblici di lavori, servizi e forniture di competenza dei comuni superiori ad € 40.000,00, svolgimento operazioni di gara, redazioni di verbali, controlli e verifiche documentazioni di gara”.

La C.U.C. viene istituita presso il comune capo fila che è stato identificato in Castelvetrano, presso il quale viene costituito l’ufficio centralizzato.

“ Siamo particolarmente soddisfatti per la stipula di questo accordo che rafforza i legami di collaborazione che già ci legavano ai comuni di Campobello e Partanna- afferma Errante- abbiamo recepito la norma nazionale e siamo certi che oltre agli evidenti risparmi per le casse comunali, si riuscirà anche a migliorare la qualità dei servizi offerti alle nostre comunità”.

Soddisfazione è stata espressa anche dai sindaci Nicolò Catania che ha dichiarato : “Ci auguriamo che con questa aggregazione si possano trovare nuovi modi per snellire le procedure di gara e garantire la massima trasparenza, cercando al contempo di creare economie di scala oggi necessarie per le pubbliche amministrazioni”.

E dal primo cittadino Giuseppe Castiglione: “E stato raggiunto un accordo tra comuni che sancisce l’avvio della nuova procedura della stazione unica di committenza. Comprendiamo che potranno esserci delle difficoltà iniziali, ma siamo certi che, nell’ottica di collaborazione che c’è sempre stata tra questi comuni, queste saranno presto assorbite , al fine di assicurare un servizio maggiormente fruibile e veloce.”