Intervenuto a Menabò (talkshow di Repubblica), l’assessore regionale alla Salute Ruggero Razza ha fatto il punto della situazione Covid in Sicilia. “L’indice RT è a 0,73 e gli indicatori sono tutti miglioramento – ha dichiarato – dall’occupazione delle Terapie intensive al livello di ospedalizzazione. Ma soprattutto è miglioramento la capacità di diagnostica territoriale. Questa è la prima settimana in cui non viene segnalata dalla cabina di regia nazionale nessuna allerta”.

La Sicilia sarà in zona arancione sicuramente per tutta la settimana. Con le regole attuali, infatti, non è possibile spostarsi da zona arancione a zona gialla dopo una sola settimana. “L’emergenza continua a esistere – ha aggiunto Razza – e i comportamenti individuali fanno la differenza perché in molte delle regioni dove si è anticipato il passaggio in zona gialla si è avvertito anche questa settimana un aumento del contagi”.

In conclusione, l’assessore Razza è intervenuto aprendo alla possibilità di entrare in zona gialla dalla settimana del 15 febbraio se i parametri lo consentiranno. “Penso che tutti gli operatori -ha dichiarato -, sia quelli sanitari che quelli economici, hanno bisogno che si stabilizzi il nostro modo di vivere per evitare questo antipatico apri e chiudi che ha molto esasperato la vita di tante persone”. Il passaggio di colore sarebbe previsto per il lunedì successivo alla pubblicazione del monitoraggio del venerdì. Tuttavia, il desiderio di Razza è di regalare una giornata di San Valentino “in giallo” ai siciliani: “Chiederò al ministero se è possibile anticipare questo passaggio alla mezzanotte del sabato così da restituire anche una domenica (14 febbraio) a una iniziale ripresa di alcune di quelle attività economiche che continuano a pagare in maniera molto forte questo stato di emergenza”.