sindaco erranteDalle prossime elezioni amministrative in Sicilia, il sindaco sarà eletto senza ballottaggio, se raggiunge la soglia del 40 per cento. Lo ha deciso l’aula dell’Assemblea regionale siciliana, che ha approvato un emendamento all’articolo due della riforma della legge elettorale, in discussione a Sala d’Ercole.

Ecco cosa prevede la norma appena approvata: “E’ proclamato eletto sindaco il candidato che ottiene il maggior numero di voti, a condizione che abbia conseguito almeno il quaranta per cento dei voti validi. Qualora due candidati abbiamo entrambi conseguito un risultato pari o superiore al quaranta per cento dei voti validi, è comunque proclamato eletto il candidato che abbia conseguito il maggior numero di voti”.

E’ stato poi approvato un emendamento del M5S che prevede l’elezione “in caso di parità di voti ottenuta dal candidato sindaco” del più giovane, non senza qualche malumore tra i deputati in aula.

fonte. AdnKronos