ASCOLTA L'ARTICOLO

A scuola si torna con normalità: niente più mascherine, distanziamento e quarantena. Il Ministero della salute ha redatto le nuove disposizioni in termini di gestione della pandemia per l’avvio dell’anno scolastico. Tra i banchi gli alunni torneranno senza mascherina, ma il Ministro Roberto Speranza ha chiarito che «questo non vuole dire che non possa essere usata». L’obbligo di indossarla è previsto per i soggetti fragili. La quarantena sarà obbligatoria solo per l’alunno che ha contratto il virus; i contatti vicini o i compagni di classe non avranno obbligo della quarantena. Resta il fatto che con febbre sopra i 37,5 gradi non si potrà entrare a scuola. Gli alunni che, invece, hanno il raffreddore potranno seguire le lezioni indossando la mascherina. Si archivia anche la didattica a distanza e gli alunni che risulteranno positivi al test e dovranno rimanere a casa non seguiranno le lezioni. E a scuola torneranno anche docenti e personale che ha scelto di non vaccinarsi (No-Vax). Dal Ministero hanno chiarito che, se la situazione epidemiologica dovesse aggravarsi, potranno tornare nuove disposizioni restrittive.

AUTORE.