Si sblocca, dopo oltre 3 anni, la pratica relativa alla concessione di 50 lotti di terreno presso il nuovo cimitero di Castelvetrano, assegnati, per la costruzione di cappelle gentilizie.

Giovedi scorso, l’assessorato regionale ai Beni Culturali, ha dato il via libera, alla certificazione VAS(valutazione ambientale strategica) sulla proposta delle nuove cappelle gentilizie del cimitero, che sorgevano nell’area del vecchio autoparco comunale e confinante con l’area monumentale del cimitero di Castelvetrano.

Particolarmente soddisfatto il consigliere comunale Luciano Perricone che ha seguito la vicenda direttamente con l’assessorato.

Nei giorni scorso- ha dichiarato Perricone- il direttore del’assessorato, Giuseppe Giglione ha firmato il decreto VAS, poi convalidato dall’assessore regionale. Un passaggio importante per dare il via alle opere primarie e dare la possibilità a tutti i richiedenti che hanno già versato alle casse comunali dal 2012, 15.000 Euro e di recente altre 3.000.

Adesso, l’amministrazione comunale, dopo il benestare dell’assessore al Territorio e Ambiente, Croce può provvedere all’approvazione della delibera che di fatto sblocca, l’annosa vicenda dei lotti per la costruzione di cappelle gentilizie. La somma di 290 mila Euro giacente da tempo nelle casse del comune sarà impiegata per le opere di urbanizzazione primaria.

cimitero castelvetrano

Pubblica illuminazione, fognature, condotta idrica e relative vie di percorrenza saranno realizzate nel contesto dei 51 lotti disponibili. Una volta completata l’intera parte burocratica, legata agli aspetti urbanistici,il comune potrà esitare , con concessione edilizia i relativi progetti di nuove cappelle presentati dagli aventi diritto. Le aree assegnate sono di 15 metri quadri circa per un costo del singolo lotto di 18.500 Euro.

La vicenda, aveva fatto tribolare gli interessati che, nonostante avessero impegnato l’acquisto, con una anticipazione di 15 mila Euro , per anni hanno atteso di sapere se, la burocrazia regionale avesse esitato favorevolmente il progetto esecutivo per l’ampliamento del cimitero comunale, utilizzando l’area dell’ex autoparco, di proprietà del comune di Castelvetrano. Adesso, con la certificazione VAS gli aventi diritto, possono cominciare a definire il progetto della loro casa eterna.

Filippo Siragusa
per GdS