Il mondo del vino siciliano perde un grande riferimento: è prematuramente venuto a mancare, improvvisamente, stroncato da un malore, Sergio Ienna, patron e fondatore, insieme alla sorella, della cantina DONNADICOPPE di Gibellina.

Gibellinese, laureato in enologia, seconda generazione di una famiglia siciliana impegnata nella produzione di vini di qualità, fin da giovane prende parte alle attività dell’azienda di famiglia che dirige dal 1974 assumendone, al contempo, l’incarico manager. Si dedica poi a proprie attività imprenditoriali, sempre in ambito enologico. Nel 2001, mettendo a frutto le esperienze maturate, insieme alla sorella, dà vita al progetto «DONNADICOPPE» determinandone le scelte strategiche attraverso un forte orientamento al mercato ed al segmento dei vini e birre di qualità.

La camera ardente è stata aperta a casa di Sergio, in Via A. Musco a Gibellina. I funerali si celebreranno domani 27 dicembre alle ore 09:30 in Chiesa Madre di Gibellina.

Tanti i messaggi di cordoglio e di amicizia che, in queste ore, stanno raggiungendo la famiglia, ricordandone, la passione e l’impegno, l’amore per il suo lavoro, ma anche l’ironia ed il valore di un sorriso. La moglie Giulia, i figli, la sorella e la madre, ringraziano quanti, tra collaboratori e amici, hanno voluto manifestare vicinanza e affetto, dispensando dalle visite.