ASCOLTA L'ARTICOLO

La zanzara coreana, Aedes koreicus, che resiste al freddo, sarebbe sempre più diffusa in Lombardia. Lo rivela una ricerca condotta dall’Università degli Studi di Milano e recentemente pubblicata su “Parasites & Vectors”. La notizia è stata diffusa in questi giorni da Repubblica.it. “La zanzara coreana è endemica in Giappone, nel nord della Cina, nella Corea del Sud e in alcune zone della Russia. E’ stata segnalata per la prima volta in Italia nel 2011 in provincia di Belluno, ad altitudini e condizioni climatiche inadatte per la sopravvivenza della maggior parte delle specie di zanzare. Da allora le segnalazioni nel nord Italia sono aumentate. Questa zanzara, a differenza delle note ‘sorelle’ del genere Aedes, come appunto la zanzara tigre, tollera molto bene le basse temperature, tanto che ha già colonizzato un’ampia area collinare-montana del Veneto e Trentino”, spiega Sara Epis, docente del Dipartimento di Bioscienze e coordinatrice della ricerca.

“La sua presenza nell’area pedemontana della provincia di Bergamo ci porta a pensare l’aeroporto internazionale di Orio al Serio possa essere una possibile via di introduzione. Oppure, Aedes koreicus potrebbe essere stata introdotta nel bergamasco da altre zone infestate dell’Italia o della Svizzera. Ovviamente ulteriori studi genetici ci aiuteranno a comprendere meglio la sua origine” sottolinea Paolo Gabrieli, ricercatore nello stesso Dipartimento.

AUTORE.