diga delia castelvetrano

Foto aerea – Diga Trinità di Delia

A Castelvetrano, nascerà un centro sportivo polivalente a due passi del quartiere dove è nato e cresciuto il super boss Matteo Messina Denaro. Il centro, denominato “Unità D’Italia”, rientra nel progetto «Io gioco legale». Il comune, a giorni, inaugurerà il complesso che sta sorgendo in via Santissima Trinità su un terreno confiscato alle cosche mafiose.

Una tensostruttura sportiva dove si potrà giocare a calcio, pallavolo, basket e ad altre discipline sportive. La nuova area ludica costata circa 500.000 euro, è stata interamente finanziata con i fondi comunitari del decreto Pon «obiettivo Sicurezza-convergenza 2007/2013».

A breve inaugureremo un importante presidio di legalità per i ragazzi di quel quartiere – ha dichiarato il sindaco Felice Errante al giornalista Filippo Siragusa del GdS – lo sport è fondamentale per una educazione di legalità. E tutto questo – ha aggiunto Errante – in una zona periferica della città e su terreni tolti alla criminalità. Subito dopo l’inaugurazione faremo un bando pubblico per darlo in gestione a società sportive della città.