Sono appena le 17.00 di Domenica 13 settembre quando, a Triscina, iniziano ad addensarsi delle minacciose nuvole, creando una forma atipica: è la “Shelf Cloud”, o detta pure nuvola a mensola. Il particolare fenomeno meteorologico, di solito, preannuncia l’arrivo di un burrascoso temporale, precedendone l’imminente avanzata.

La sua formazione è dovuta allo scontro tra spostamenti di aria fredda che incrociano masse d’aria più calde e umide. E’ comune, infatti, osservare il fenomeno in zone con elevate percentuali di umidità nell’aria, come è accaduto proprio oggi a Triscina. Queste nuvole a mensola sono generalmente basse, lunghe e arcuate, e si sviluppano in senso orizzontale alla base di un temporale.

La loro forma può trarre in inganno l’osservatore incutendo timore e preoccupazione poiché, ad una vista inesperta, le shelf clouds possono essere scambiate con formazioni nuvolose che, invece, preannunciano trombe d’aria o tornado: le cosiddette wall clouds. Quest’ultime però, a differenza delle nuvole a mensola, sono generalmente molto più basse e formano un vero e proprio “muro” e si trovano sempre in coda ai temporali, e non li precedono come quelle a mensola. Ad ogni modo, per quanto il fenomeno atmosferico possa sembrare minaccioso e imponente, non deve generare alcun allarmismo anche se la sua visione produce sempre stupore e clamore negli occhi di chi lo osserva.


Video inviato da Raffaella Sangiorgi

Shelf Cloud a Triscina. Foto di Maria Corso

Shelf Cloud a Triscina. Foto di Valeria Firenze

Foto di Giovanni la Cascia