Si chiama Skullbreaker Challenge ed è l’ultima demenziale moda che spaventa i genitori. Nelle chat e sui social si moltiplicano i video che documentano il folle scherzo, in voga soprattutto in America ma adesso popolare anche in Italia.

Lo scherzo “spaccacranio’ rischia di provocare gravissimi danni alle giovani vittime. Il copione consolidato è sempre lo stesso. Tre ragazzi, uno accanto all’altro. I due ai lati saltano e invitano la terza persona, la vittima, a fare altrettanto. Quando il malcapitato salta, viene colpito ad entrambi i polpacci: perde l’equilibrio e cade rovinosamente, sbattendo violentemente schiena e cranio.

Per limitare situazioni di pericolo come questa, TikTok ha deciso di introdurre ferree misure di controllo che aiutano i genitori a garantire la sicurezza dei loro ragazzi. Sull’argomento è intervenuto anche il Maestro siciliano in Arti Marziali Alfonso Torregrossa, Educatore Sportivo Csen: “E’ importante che i genitori parlino con i propri figli avvisandoli della pericolosità e dell’assurdità di questo inutile gioco. Evitando di prenderne parte sia come vittima, ma anche di non fare lo scherzo a nessuno anche perchè gli autori dello scherzo potrebbero incorrere in una denuncia penale oltre che una probabile sospensione da scuola se il video viene girato nell’istituto scolastico”