violenza-bambino-schiaffo

È una storia orribile quella che arriva dalla provincia di Treviso, dove una mamma e il suo compagno sono accusati dalla Procura dei minori di Venezia di aver organizzato delle orge in casa alla presenza del figlio di lei, un bambino di 7 anni.

La Procura ha contestato l’agghiacciante accusa alla donna, una impiegata di 34 anni della Sinistra Piave, e al suo nuovo compagno, chiedendo l’affidamento del bambino ai servizi sociali o in subordine al padre, un operaio di 41 anni. A parlare dell’inchiesta della Procura dei minori di Venezia è il Gazzettino: secondo quanto ricostruito, l’inchiesta avrebbe preso il via dalla segnalazione della vittima alle maestre.

Il bambino avrebbe raccontato alle insegnanti quanto sarebbe accaduto a casa sua. Per l’accusa il bambino era costretto ad assistere e partecipare al sesso di gruppo – I dettagli emersi sono raccapriccianti: alla presenza del bambino sarebbero stati consumati rapporti sessuali di gruppo e le persone sotto accusa avrebbero anche costretto il piccolo a partecipare alle orge.

Secondo quanto scrive la stampa locale, il racconto del bambino sarebbe confermato dal contenuto di alcune intercettazioni telefoniche nelle quali la madre avrebbe fatto esplicito riferimento a orge e scambi di coppia avvenuti nella casa dove c’era anche il figlio.

Anna Signorello
per Ass. “Come Barbara”