Ieri si sono riuniti presso l’associazione CODICI di Castelvetrano diversi soci i quali, avendo riscontrato delle disfunzioni e carenze in alcuni servizi resi dal Comune all’utenza, hanno discusso cosa si potrebbe fare per migliorare tali servizi.

Dopo ampio dibattito si é addivenuti alla conclusione che il Comune, come già fanno altri enti, dovrebbe organizzarsi con un sistema informatizzato di prenotazione di tutti i servizi, corredato delle varie richieste e con la modulistica pertinente, ove gli utenti dovrebbero essere informati sui tempi previsti per evadere le singole pratiche e verificarne l’avanzamento procedurale.

A completamento di ciò l’utente dovrebbe avere la possibilità di compilare un questionario sul servizio, da rendere pubblico mediante consultazione sul sito web, onde poter esprimere il proprio grado di soddisfazione.

In questo modo i cittadini avrebbero più contezza delle richieste avanzate al Comune e potrebbero organizzare meglio le loro attività nella consapevolezza che in un lasso di tempo ben determinato le istanze saranno evase.

Tale modo di operare da parte dell’amministrazione darebbe sicuramente maggiore trasparenza ai servizi e renderebbe più responsabili gli impiegati comunali il cui lavoro sarebbe gratificato dagli apprezzamenti della gente e non, come talvolta avviene, da lamentele verosimilmente determinate da disorganizzazione e da carente coordinamento.

associazione CODICI – Il responsabile avv. Giovanni Crimi