dia castelvetrano[ANSA] Beni per un miliardo e mezzo di euro sono stati sequestrati all’imprenditore di Alcamo, leader dell’eolico, Vito Nicastri, 54 anni.

Per la Dia sarebbe legato al boss mafioso Matteo Messina Denaro ma anche “a consorterie criminali operanti nel messinese, nel catanese e alla ‘ndrangheta calabrese, in particolare con le ‘ndrine di Plati’, San Luca ed Africo del reggino”.

Nicastri realizza e vende ”chiavi in mano parchi eolici, con ricavi milionari, considerato che ogni megawatt prodotto e’ venduto a circa 2 mln di euro”.