Due pescherecci della marineria di Mazara del Vallo sono stati sequestrati dalle autorità libiche. I due motopesca “Antartide” e “Medinea” sono stati sequestrati a circa 35 miglia nord da Bengasi, in quel tratto di mare all’interno della cosiddetta ZEE (Zona Economica Esclusiva) che la Libia ha istituito unilateralmente nel 2005 e che si estende 62 miglia oltre le 12 miglia convenzionali relative alle acque territoriali.

I due pescherecci sono stati avvicinati dalla motovedetta libica e sono stati invitati a seguire il mezzo militare nel porto di Bengasi. Gli stessi militari hanno anche raggiunto altri due pescherecci, “Anna Madre” (Mazara del Vallo) e “Natalino” (Pozzallo), che si trovavano nelle vicinanze; in entrambi i casi i rispettivi comandanti sono stati trattenuti mentre i pescherecci sono riusciti a evitare il sequestro.