ASCOLTA L'ARTICOLO

La Questura di Trapani attraverso il Commissariato di P.S. di Castelvetrano ha ordinato che lo svolgimento della gara Folgore-Villabate, seconda giornata del campionato di Promozione, è autorizzato SENZA PUBBLICO presente all’interno del Paolo Marino ed a PORTE CHIUSE.

Nonostante le rassicurazioni di autorevoli esponenti dell’amministrazione comunale, ricevute ieri, a seguito della riunione della Commissione Pubblico Spettacolo, tenutasi al Paolo Marino, la ASD Folgore Calcio Castelvetrano è costretta a giocare ancora una volta senza i propri sostenitori. Una vera e propria doccia fredda per la squadra che dovrà fare a meno dei suoi tifosi, vero cuore pulsante del progetto della nuova società rossonera.

In questo momento di grave rammarico e di grande delusione, per una responsabilità, alla ASD Folgore non imputabile, il presidente della Folgore, avv. Giuseppe Indelicato, a nome di tutta la società, rivolge un doveroso ed emozionato pensiero ai TIFOSI ROSSONERI, in particolare ai 3 gruppi ultras, IRRIDUCIBILI, OLD FANS, TRADIZIONE & DISTINZIONE, che nelle scorse ore avevano avuto modo di esprimere la loro palese euforia alla dirigenza per le notizie trapelate sulla riapertura della curva, feudo del tifo rossonero.

L’ennesimo schiaffo subito non fermerà l’opera della società che dalle prossime ore si rimetterà all’opera per sollecitare la risoluzione, in maniera definitiva, della questione relativa al “Paolo Marino”.

Press Office
A.S.D. Folgore Calcio Castelvetrano

AUTORE.