Il Commissariato di Polizia di Castelvetrano ha elevato multe di 400 euro ciascuna a 13 persone che hanno partecipato a una manifestazione non autorizzata svoltasi all’interno dello stadio comunale “Paolo Marino”. I fatti risalgono al 30 novembre scorso, quando in occasione dei funerali del giovane Vincenzo Favoroso (ucciso con colpi di fucile), il feretro venne portato a spalle all’interno dello stadio per un saluto dei tifosi della Folgore, gruppo al quale aderiva il giovane.

Gli stessi titolari dell’agenzia funebre chiesero al Comune l’autorizzazione per aprire lo stadio, nonostante era in vigore il Dpcm anti Covid che lo vietava. In quell’occasione un assessore diede l’ok e lo stadio fu aperto. Gli agenti del Commissariato, grazie alle immagini trasmesse in diretta da un giornale online, hanno potuto identificare 13 persone (tra le quali lo stesso assessore comunale e il titolare delle pompe funebri) che non indossavano la mascherina ed erano coinvolti in assembramenti.