presepe_selinunte1.jpgArrivando alle “famose” vele, dove Marinella di Selinunte stradalmente si divide, si puo’ scegliere a destra l’albero da 13,5 metri di altezza oppure a sinistra il presepe senza, per questa volta, badare alla politica.
Non dimenticate la capatina al presepe della scuola elementare che ogni anno viene riproposto.

In effetti, un presepe delle dimensioni e della squisitezza artigiano-locale di quello allestito presso il locale del deposito ferroviario denominato “La Piccola” accanto alla ex stazione non si vedeva da tempo il tutto messo assieme in quindici giorni. Giorno piu’ giorno meno.

La facciata esterna di circa otto metri di larghezza apre alla vista quella che e’ la ricostruzione dello “scaro” moli compresi, innalzandosi su per la strada principale dove troveremo lu tabbacchinu di lu zu Ferdinannu, il bar Pinguino Mare, la “discoteca” con attigua banca.
In spiaggia lu muragghiuni ed il lido Tuxn fanno da sponda alla nativita’ posta all’interno di lu steccatu dunni s’abbanianu li pisci, idea del tutto casuale che comunque bene si abbina a quella di un segnale premonitore di un 2008 d’abbondanza; almeno per il pescato.

L’albero anzi la stella cometa posta al suo apice e’ gia’ visibile a distanza man mano si arriva al casello ferroviario. La sua dimensione vi permettera’ di ammirarlo anche comodamente seduti in macchina. La struttura modulare e’ in metallo il che trova anche il mio consenso ambientalista e l’idea innovativa. Finito il Natale si smonta e si conserva per l’anno prossimo quando gli addobbi natalizi potranno essere aggiunti e migliorati.

Il comune di Castelvetrano ha fatto poco per quanto riguarda l’illuminazione stradale Natalizia (non oso pensare a quella destinata a Triscina) pero’ ha devoluto 3.500 euro per la costruzione dell’albero e del presepe …grazie.

Un grazie di cuore va a tutte le persone che hanno reso possibile la realizzazione del presepe, alla gente ed i ragazzi di Marinella di Selinunte, all’associazione A.R.I.A. nella persona del suo presidente Salvatore Casamento e a tutte le persone che verranno a visitare Selinunte durante il Natale portando un po’ di spirito ed allegria.

Buon Natale e che il 2008 inizi e continui con l’unita’ dei Selinuntini tutti

thanks to
Joe Maiolino
(the peoples republic of selinunte)