I templi del Parco Archeologico di Selinunte, ancora per poco, “ingabbiati” dalle impalcature. Procedono infatti alacremente i lavoro di restauro iniziati lo scorso anno e previsti da un ampio progetto di conservazione.

Il termine dei lavori è previsto tra giungo e luglio.

parco-selinunte-1026

Per questi lavori una nota azienda siciliana ha formulato una malta speciale, che mediante l’utilizzo esclusivo di calci naturali, permette di riprodurre le caratteristiche originarie delle superfici e una finitura cromatica molto simile a quella della pietra selinuntina.

Previsti anche lavori, finalizzati al miglioramento della fruizione che riguardano il ripristino di alcuni tratti della viabilità interna tra l’Acropoli e il Santuario della Malophoros, e la rivisitazione della cartellonistica.

Lavori in corso anche per il completamento e allestimento museografico del Baglio Florio di Selinunte per un finanziamento complessivo di 2.849.950 euro. I lavori hanno riguardato l’ammodernamento degli impianti elettrici, antincendio, climatizzazione delle sale e allestimento museografico.

parco-selinunte-1035

parco-selinunte-1015

parco-selinunte-0983