Lavori in corso a Selinunte per l’edizione 2018 per uno degli eventi più esclusivi al mondo. Per il quarto anno consecutivo, il meeting voluto da Larry Page e Sergey Brin, fondatori del colosso Google, torna nell’Isola e si svolgerà all’ombra dei templi antichi del parco archeologico più grande d’Europa.

Selinunte era stata, nel 2014, la prima tappa dell’esclusivo Google The Camp, poi il colosso americano aveva scelto la Valle dei Templi di Agrigento, Sciacca, Ribera e Menfi per serate esclusive in piazze trasformate in terrazze da sogno.

Per la prossima settimana, oltre 300 ospiti da tutto il mondo sono attesi a Sciacca dove il Verdura Resort diventerà una blindatissima oasi. 

Come svelato da Isabella Di Bartolo su Repubblica, il primo megayacht da 80 milioni di euro è già arrivato ed è l’Azteca. Da ieri ancorato nello specchio d’acqua di fronte al Verdura resort, batte bandiera delle isole Marshall ed è di proprietà dell’armatore Ricardo Salinas Pliego, miliardario messicano ospite del Google Camp il cui patrimonio, secondo Forbes, è stimato in 6,3 miliardi di dollari. Ma è solo la prima imbarcazione deluxe giunta a Sciacca dove si attendono anche elicotteri e auto dai vetri oscurati dagli aeroporti di Trapani, Palermo e Catania.

La cena di gala sarà il 31 luglio nel cuore dell’antica Selinunte. Qui i preparativi fervono da una settimana ed è sarebbe stata allestita la cucina vicino il Baglio Florio. Concluse le attività di pulizia e diserbo dell’area archeologica che sarà illuminata in maniera artistica.

Per l’occasione, il parco archeologico chiuderà al pubblico alle 14:00 così da consentire l’allestimento dei tavoli imperiali che, lo scorso anno ad Agrigento, erano decorate dalle tovaglie a chiacchierino ricamate dalle mani di esperte siciliane. Bocche cucite dalla direzione del parco archeologico.

“E’ un indubbio strumento di valorizzazione – commenta l’assessore ai Beni culturali, Sebastiano Tusa – e soprattutto di diffusione della conoscenza di uno dei siti archeologici più importanti al mondo l’evento che Google si appresta a realizzare all’interno del parco di Selinunte.

L’antica colonia greca, formidabile esempio di antica città di fondazione e originale laboratorio di interculturalità, costituisce oggi una realtà archeologico paesaggistica di grande pregio, grazie al suo inserimento all’interno di un grande parco di centinaio di ettari.

Purtroppo ancora oggi la conoscenza nazionale e internazionale di questa grande realtà archeologica non è all’altezza della sua importanza. Pertanto, eventi come questo, contribuiscono sicuramente ad allargare la schiera di coloro che possono conoscere ed apprezzare il grande messaggio di laboriosa attività di una delle civiltà mediterranee che in Sicilia hanno avuto la loro massima espressione”.

La cena sarà nel segno della sicilianità e, secondo alcune indiscrezioni, potrebbe essere affidata all’estro dello chef stellato siciliano Tony Lo Coco. Previsto un aperitivo nei pressi del Tempio E, una cena tra il Baglio Florio ed il Tempio G ed uno straordinario spettacolo tra il Tempio F ed il Tempio G.

Nelle scorse edizioni, sarebbero stati notati tra gli altri, Madonna, Elton John, Lenny Kravitz ed il il principe Harry d’Inghilterra, ma anche Sean Penn, Emma Watson, George Lucas, la regina Rania di Giordania, Rihanna e Andrea Bocelli. Top secret gli invitati di quest’anno, mentre il sito del summit è già online: www.thecamp2018.com.