Essepiauto

“La Sicilia è il paese delle arance, del suolo fiorito la cui aria, in primavera, è tutto un profumo… Ma quel che ne fa una terra necessaria a vedersi e unica al mondo, è il fatto che da un’estremità all’altra, essa si può definire uno strano e divino museo di architettura.”

Con queste parole alla fine dell’ottocento Guy de Maupassant descriveva la Sicilia. Parole che ancora oggi raccontano bene quello che è questa florida terra. Profumi, architetture e colori che sono familiari a chi in Sicilia ci vive e per chi la Sicilia la vive come  casa, quella casa da presentare agli ospiti che qui arrivano per conoscerla, per scoprirla e infine per  amarla. 

Da anni ormai cinque guide autorizzate della Regione Siciliana hanno fatto proprio dell’amore per questa terra un motivo di vita. Specializzati in archeologia, architettura e lingue straniere, presentano il Sito Archeologico di Selinunte a centinaia di turisti che tutti i giorni si recano al parco. Attraverso le loro parole e grazie alle loro descrizioni, il sito archeologico prende vita e i templi riacquistano la loro vivace policromia. E’ grazie alla loro presentazione che il visitatore dell’antica Selinunte vive una esperienza unica, un vero e proprio salto temporale in una delle più grandi e potenti città greche della Sicilia antica.

Il Parco Archeologico di Selinunte, con i suoi 270 ettari di estensione, è il parco archeologico più grande d’Europa e ospita ogni anno quasi 300.000 visitatori offrendo uno spettacolo unico in cui i templi si ergono in un paesaggio mozzafiato.  L’antica città, fondata come affermano le fonti storiche dai Megaresi con a capo l’ecista Pammilo, si sviluppò a dismisura in poco più di due secoli ed è annoverata  come una delle superpotenze della Sicilia greca, tanto quanto le alleate Agrigento e Siracusa. Diversi templi dominavano austeri la città che nel momento del suo massimo sviluppo ospitò 180.000 abitanti.

Le guide autorizzate, Salvatore Buffa, Silvia Purpura, Annalisa Bellafiore, Vincenzo Giacalone ed Isabella Ingianni, accolgono i visitatori di Selinunte con professionalità e competenza, accompagnandoli in un percorso attraverso storia, architettura, natura e vita quotidiana degli antichi selinuntini. Durante il periodo estivo, le visite, della durata di due ore, partono dalla biglietteria del Parco Archeologico e comprendono la Collina orientale, antica area sacra e l’Acropoli, l’antico abitato. E’ possibile prenotare la visita  contattando le guide di Selinunte ai numeri di telefono riportati sul sito www.guideselinunte.it o mandando una mail a info@guideselinunte.it.