Essepiauto

E’ stata inaugurata lo scorso 15 dicembre la mostra “The Match” nata da una collaborazione tra l’Assessorato Regionale dei Beni Culturali e Identità Siciliana e il British Museum di Londra.

Per la prima volta verranno esposti e messi a confronto con le opere originali i disegni realizzati dai due giovani architetti, William Harris e Samuel Angell, che nel 1823 scoprirono le metope del Tempio C di Selinunte.

“Questa mostra si basa sul rapporto culturale caldo e produttivo tra la Sicilia e Londra, un rapporto ormai consolidato fondato su una splendida collaborazione” dichiara Lesley Fitton, Capo del Dipartimento Grecia e Roma del British Museum

Il confronto tra le opere e i disegni testimoniano quanto precisa e scientificamente attendibile sia stata l’opera dei due giovani architetti inglesi nell’accostarsi alle rovine della più occidentale delle città greche di Sicilia” dice Francesca Spatafora, Direttore del Museo Salinas di Palermo.

È l’occasione per raccontare l’appassionante storia, sconosciuta ai più, di questa scoperta e dell’avvio delle attività di tutela del patrimonio storico-culturale dell’isola da parte del Regno Borbonico.

Il viaggio dei due giovani scopritori inglesi, intrapreso nel solco della tradizione del Grand Tour, aveva come scopo quello di esaminare e i monumenti greci della Sicilia.

L’allestimento delle 12 opere, alcune delle quali acquarellate, trova la sua naturale ambientazione nella nel nuovo percorso espositivo del grande refettorio dell’ex Convento dei Padri Filippini dove, da otre 150 anni, trovano posto le splendide sculture dei templi selinuntini, definite il più importante complesso scultoreo dell’arte greca d’Occidente.

Indirizzo: Piazza Olivella, 24 – Palermo | La mostra sarà visitabile fino al 11/3/2018 Ingresso libero: Orari: mar-sab: 9.30-18; Domenica e festivi: 9,30-13; Lunedì: riposo settimanale