Verrà inaugurata domani 30 dicembre alle ore 17:00, presso il Baglio Florio, all’interno del Parco Archeologico di Selinunte, la mostra temporanea dedicata a “Malophoros cent’anni dopo”

La mostra è promossa dal Parco di Selinunte e vuole ricordare gli inizi degli scavi in contrada Gaggera che portarono alla luce il grande santuario dedicato a Demetra Malophoros.

Il santuario si trova sulle rive del fiume Modione, l’antico Selinon che diede il nome alla città, vicino al porto e sulla via che conduceva alla città dei morti, la grande necropoli di Manicalunga-Timpone Nero. Recentemente il santuario è stato restaurato.