leto barone selinunteIl direttore Giovanni Leto Barone lascia la direzione del Parco Archeologico di Selinunte Cave di Cusa ,per raggiunti limiti di età. Dopo due anni di lavoro presso il parco, Leto Barone da oggi, non sarà più alla guida della zona archeologica di Selinunte e il suo posto ad interim, sarà preso dall’attuale responsabile del Parco della Valle dei Templi di Agrigento, l’architetto Giuseppe Parello.

Ringrazio tutti coloro che mi hanno aiutato – ha commentato il direttore Leto Barone- in questi due anni, a raggiungere importanti obiettivi. Tra questi, l’autonomia del Parco e l’apertura nei giorni festivi.

Selinunte merita tanto e non dimenticherò facilmente i mesi vissuti alla guida di questa prestigiosa area archeologica

Durante la direzione di Leto Barone sono stati ottenuti importanti risultati. Oltre a grandi eventi, come la serata di Google e Aperol”. Molti turisti adesso, nei giorni festivi, non trovano più il parco chiuso anche per l’impegno profuso dall’ormai ex direttore.

Determinante anche l’azione di Leto Barone per l’autonomia del parco, fortemente spronata anche dal deputato Giovanni Lo Sciuto , ottenuta pochi mesi fa ,dopo oltre 10 anni dalla presentazione della richiesta all’assessorato regionale.

Intanto domenica scorsa l’ex presidente del Senato, Renato Schifani ha fatto visita al Parco e all’ Efebo che in questo periodo si trova presso l’area archeologica di Selinunte.il Senatore Schifani , nel corso della visita è stato accompagnato dal sindaco Felice Errante e dall’assessore alla cultura Totò Stuppia.

Filippo Siragusa
per GdS