ASCOLTA L'ARTICOLO

L’Asp di Trapani in considerazione delle nuove disposizioni di sorveglianza sanitaria relative alle misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19, ha realizzato un “Vademecum Covid” per spiegare ai cittadini cosa fare a seconda della casistica. Seguono le regole da seguire per i soggetti risultati positivi al Covid-19

Hai ricevuto un referto di positività al tampone molecolare e quindi sei un caso confermato: due possibili condizioni

1. hai completato il ciclo vaccinale da meno di 120 giorni o hai effettuato la dose di richiamo
Mantieni isolamento per 7 giorni dall’insorgenza dei sintomi o dalla data dell’effettuazione del tampone se non hai avuto sintomi
2. non hai completato il ciclo vaccinale o lo hai completato da più di 120 giorni e non hai effettuato la dose di richiamo
Mantieni l’isolamento, per 10 giorni dall’insorgenza dei sintomi o dalla data dell’effettuazione del tampone se non hai avuto sintomi.
Il tampone di controllo deve essere effettuato, in ogni caso, dopo almeno 3 giorni di assenza di sintomi.
Se il tampone di controllo risultasse ancora positivo ripetere il test dopo altri 7 giorni.
Dopo 21 giorni dalla comparsa dei sintomi, anche se i tamponi continuano ad essere positivi, puoi interrompere l’isolamento ma solo con la validazione da parte del Dipartimento di Prevenzione o del Medico curante.
Nel caso in cui venga sospettata o accertata la presenza di particolari varianti, per poter terminare il tuo isolamento dovrai comunque attendere la negativizzazione del tampone molecolare.

*Se non sei stato preso in carico dall’Azienda Sanitaria qualche giorno dopo i termini indicati sopra, puoi accedere al link: https://docs.google.com/forms/d/e/1FAIpQLSe5pmv8JY2LW9gunPgtDDW7oQ_0CSVS5U3ZhO8q5TdOd0o9PQ/viewform?usp=sf_link e registrarti per essere convocato per l’effettuazione del tampone di controllo.

Si precisa che i tamponi effettuati presso istituti sanitari privati (sono previsti anche prelievi al domicilio del paziente) a pagamento e non rimborsabili dal Servizio Sanitario Nazionale, hanno lo stesso valore medico legale di quelli effettuati nelle strutture sanitarie pubbliche.

AUTORE.