E‘ scritto nel codice che regola le attività di ogni associazione di volontariato o, come in questo caso, dei Club Service, che l’azione di tutti i componenti che spontaneamente vi aderiscono deve essere orientata al raggiungimento di concreti risultati in termini di miglioramento delle condizioni sociali delle singole persone o dei gruppi a vantaggio dei quali le azioni di volontariato sono svolte.

Spesso si tratta di sopperire alle carenze organizzative od economiche degli Enti pubblici delegati alla prestazione dei servizi di cui i volontari, associati o singoli, si occupano. Altre volte le attività sono destinate ad integrare con, particolari prestazioni professionali, quanto già previsto tra i compiti degli Enti pubblici preposti a quella determinata attività sociale.

Non poteva sfuggire all’attenzione di un Club tanto impegnato a sostenere la soluzione dei problemi sociali del territorio, come il Lions di Castelvetrano, l‘attività riguardante una delle più moderne e diffuse piaghe sociali: il diabete.

Si tratta di una pandemia che colpisce ogni anno quasi 500 milioni di persone ed è causata soprattutto dalle cattive abitudini dovute principalmente al fenomeno del „consumismo“, che ha allontanato le popolazioni dalle sane attività quotidiane. Una dieta troppo ricca di zuccheri, la sedentarietà e la carenza di sonno provocano effetti devastanti.

Così, sabato 18 Novembre, alla presenza del Presidente Marcello Farruggio e di diversi altri soci, il Dott. Salvatore Monteleone e, come lui, altri medici hanno donato la loro disponibilità al Lions e circa 100 persone hanno potuto effettuare l’importante monitoraggio del tasso glicemico.

Mercoledì 29 Novembre è stato il socio Lions Dottor Giampiero Triolo, oculista, che ha svolto gratuitamente la sua attività professionale presso l’Istituto Scolastico Comprensivo „Capuana-Pardo“. Nella Unità Mobile Oftalmica Diagnostica sono stati visitati un centinaio di studenti delle prime classi dell’Istituto.

Un’attività estremamente importante di cui il Lions di Castelvetrano si è fatto promotore, ha riguardato la sicurezza stradale, un tema sempre troppo poco attenzionato in rapporto al gran numero di incidenti di cui sono vittime i giovani a causa del loro comportamento alla guida di sccoter, moto o auto.

Venerdì 29 Settembre, presso l’I.S.S.I.T.P “G.B. Ferrigno” di Castelvetrano, dopo l‘apertura dei lavori della Dottoressa Giulia Flavio, Dirigente Scolastico, erano intervenuti la Dott.ssa Maria Cristina Passanante, Psicologa Giuridica presso il Foro di Marsala, il Tenente Antonio Odoroso, Comandante del Nucleo Operativo Radiomobile dei Carabinieri di Castelvetrano ed il socio Lions Vito Signorello, Avvocato presso il Foro di Marsala.

L’importante attività di servizio sociale si è ripetuta Giovedì 30 Novembre; è stata la volta dell’Istituto Comprensivo „Pirandello-San G.nni Bosco“ di Campobello che, ancora una volta su iniziativa del Lions di Castelvetrano, ha ospitato la conferenza su „I Giovani e sicurezza stradale“. In questa occasione ha dato il benvenuto agli ospiti ed agli studenti il Dirigente scolastico Dottoressa Giulia Flavio. Il Presidente del Club di Castelvetrano, Dottor Marcello Farruggio, ha trattato dell’impegno dei Lions nel trattare un argomento così rilevante per i suoi risvolti sociali.

Sono seguiti alcuni qualificati interventi: del Sindaco di Campobello di Mazara Giuseppe Castiglione, ancora una volta della Psicologa Giuridica Dottoressa Maria Cristina Passanante, del Dottor Giuliano Panierino, Comandante della Polizia Municipale di Campobello di Mazara e dell‘ Avvocato Giovanni Messina del Foro di Marsala.

Allo svolgimento del tema sulla sicurezza stradale, nello stesso istituto scolastico di Campobello è seguita la premiazione degli studenti che hanno realizzato dei disegni su un tema che rappresenta
uno degli impegni che hanno regolare cadenza per i Lions: il „Poster per la Pace“, proposto annualmente agli studenti più giovani.

Presenti tanti soci Lions, sono stati consegnati gli attestati di partecipazione a tutti gli studenti i cui genitori, presenti anche loro numerosi, hanno permesso una „dolce“ conclusione della giornata dedicata all’impegno sociale offrendo delle torte a tutti gli intervenuti. Si è così realizzato concretamente un esempio virtuoso di coinvolgimento delle famiglie nelle attività extra scolastiche che aiutano gli studenti a prendere coscienza del ruolo che in futuro, come cittadini e come lavoratori, saranno chiamati a svolgere in una società civile che ha bisogno di migliorarsi attraverso attività di servizio che siano assolutamente esenti da motivazioni speculative.

Papa Francesco ha detto che il „Vero potere dell’Uomo è servire“. Di recente i Commissari del Comune di Castelvetrano hanno fatto appello anche ai Volontari ed ai Club Service del territorio per sostenere la loro azione di risanamento in atto.

Questo dà ancora maggiore significato alle attività di chi del „servire“ fa una sua missione da associare agli impegni familiari e professionali.

Antonio Colaci
addetto stampa del Lions Club di Castelvetrano