In relazione all’emergenza causata dall’epidemia COVID-19, il Coordinamento Regionale Sicilia del Sindacato Italiano Lavoratori Finanzieri (SILF), in data 08/04/2020, ha inviato la seguente richiesta al Presidente della Regione Sicilia, On. Nello Musumeci, in favore degli appartenenti alla Guardia di Finanza che operano in modo capillare sull’ intero territorio siciliano:

“Pregiatissimo Presidente Musumeci,
tenuto conto della situazione emergenziale determinatasi a seguito dei contagi da SARS-CoV-2, che sta interessando anche il nostro territorio regionale, in rappresentanza del personale delle Fiamme Gialle iscritte a questo sindacato, Le chiediamo di valutare la possibilità di realizzare un protocollo di profilassi speciale, che consenta di sottoporre tutti i finanzieri impegnati nella Regione Sicilia, ad uno screening ciclico teso a verificare l’eventuale positività al CoViD-19.

Lo screening proposto, alla luce dell’impegno che il Corpo della Guardia di Finanza svolge in attività esterne e su più fronti, favorirebbe l’individuazione di eventuali finanzieri asintomatici portatori del SARS-CoV-2 tutelando, tra l’altro, anche la salute di chiunque entri in contatto diretto, durante le numerose operazioni di ordine pubblico, prevenzione, controllo e repressione svolte su terra, via mare e via cielo nell’intero territorio siciliano e delle isole minori, con i militari della Guardia di Finanza che, secondo le informazioni a conoscenza di questa O.S., registrerebbe, come organizzazione, circa un positivo ogni 250 militari manifestando una delle percentuali di positività a contagio tra le più alte a livello nazionale.
La via della prevenzione e della tutela degli operatori di pubblica sicurezza impiegati in prima linea, alla stessa stregua del personale sanitario, appare in questo particolare momento d’incertezza, nonostante tutte le possibili misure di mitigazione del rischio messe in campo nei luoghi di lavoro, la via più sicura al raggiungimento del contenimento del contagio epidemiologico anche in raccomandazione all’omogenea adozione delle medesime misure di alcune regioni.
Illustrissimo Presidente pur comprendendo la contingente situazione di emergenza, nella quale si trovano ad operare tutte le strutture sanitarie del Servizio Sanitario Regionale, e costatando una sostanziale eterogeneità di approccio con altre Regioni italiane, soprattutto in relazione all’ esecuzione dei tamponi, nella gestione della fase relativa alla diagnosi iniziale ed in quella successiva alla scomparsa della sintomatologia, questo coordinamento territoriale tiene a farle rilevare che i militari della Guardia di Finanza svolgono imprescindibili funzioni sia in collettività, presso i numerosi Reparti del Corpo, sia a contatto diretto con la cittadinanza.
Certi della sua sensibilità, confidiamo in un suo celere e prezioso interessamento”.

COMUNICATO STAMPA
Sindacato Italiano Lavoratori Finanzieri (SILF)
Coordinamento Territoriale Regionale Sicilia