ASCOLTA L'ARTICOLO

Indagine sulla scomparsa di Denise Pipitone archiviata. Lo ha deciso il gip del Tribunale di Marsala che ha accolto la richiesta della Procura. Gli indagati erano quattro tra cui l’ex moglie del padre naturale di Denise, Anna Corona, che rispondeva di sequestro di persona. Oltre ad Anna Corona erano indagati Giuseppe Della Chiave, anche lui accusato del rapimento della piccola, e i due falsi testimoni, Antonella Allegrini e il marito Paolo Erba, a cui era stato contestato il reato di false informazioni al pubblico ministero. La richiesta di archiviazione per Erba e Allegrini ha fatto seguito alla loro ammissione di aver mentito fornendo falsi elementi sul coinvolgimento della Corona nel caso. Per gli altri due indagati, invece, secondo la Procura, non sarebbero emersi elementi tali da sostenere l’accusa in giudizio.

L’inchiesta era stata riaperta nella primavera scorsa e la Procura ha svolto ulteriori indagini. Poi la richiesta d’archiviazione. A quest’ultima si erano opposti i legali di parte civile Giacomo Frazzitta e Piero Marino. La scomparsa di Denise Pipitone avvenne il 1° settembre 2004. La bambina giocava sotto casa e, tutto d’un tratto, è scomparsa. In questi anni ci sono stati tanti falsi allarmi tra segnalazioni e avvistamenti, ma la bambina non si è mai trovata.

AUTORE.