Eccellente la prestazione della castelvetranese Gaia Bono a Budapest, l`atleta del maestro Pugliese Giuseppe conquista un inaspettato 3° posto, alla difficilissima competizione internazionale tra le atlete nate nel 2002 alle spalle dell` ucraina Daria Gontsova e della statunitense Fahri Monir.

Circa 200 le partecipanti alla competizione provenienti da tutto il mondo. (Usa, Russia, Ucraina, Polonia, Belgio, Turchia, Gran Bretag…na, Ungheria, Germania, Svizzera, Moldavia, Tunisia, Romania, Italia, Egitto, Croazia, Serbia, Slovenia, Bielorussia, Bulgaria ecc.. )

Una gara con il massimo coefficiente tecnico di difficoltà. (coefficiente 3) Più difficile di un mondiale Under-17 poiché ogni nazione non si limita a portare le 3 allieve più forti, come succede al mondiale, ma ben 20. La sorpresa per le ragazze italiane è arrivata proprio da Castelvetrano, da una giovanissima studentessa del primo anno del Liceo Scientifico “Cipolla”.

gaia bono

L`atleta del Circolo Schermistico Mazarese, dopo aver superato la fase eliminatoria dei gironi, ha tirato il primo turno di eliminazione diretta per accedere alle prime 128 con la polacca Nowinowska Natalia, atleta classe 1999, ben 3 anni più grande di Gaia Bono, superandola con il punteggio di 15/7. Tutti sorpresi e contenti della prestazione dell`italiana, ma nessuno si sarebbe aspettato che al turno successivo Gaia avrebbe stupito l`intera spedizione italiana.

Per l`accesso al turno dei 64 Gaia Bono ha incontrato la fortissima tedesca Kuhn Carol Ann, anche lei etleta del 1999, numero 7 del tabellone delle dirette su 200 atlete, contenti della prestazione della giovanissima atleta del Circolo Schermistico Mazarese, tutti attendevano l`eliminazione al turno delle 128, ma Gaia con un sonoro 15/8 stupisce i presenti e batte la tedesca accedendo al turno dei 64.

Per l`accesso ai primi 32 si presenta davanti al cammino di Gaia, inarrestabile fino a quel momento, l`ostica Ucraina Bondar Oleksandra, che ferma la corsa dell`atleta del Circolo Schermistico Mazarese nelle prime 32. Classificarsi al 3° posto tra le nate del 2002 ad una gara così difficile ci fa ben sperare. Se consideriamo che Gaia ha ottenuto la 1^ posizione nella categoria allieve e la 4^ in assoluto tra le 20 Italiane in gara con atlete molto più grandi di lei, questa gara di coppa del mondo under-17 si può archiviare con una straordinaria prestazione da parte dell`atleta del Circolo Schermistico Mazarese.