Il Tribunale del Riesame di Palermo ha annullato l’ordine di custodia emesso dal Gip nei confronti dell’appuntato scelto dei carabinieri, Giuseppe Barcellona. Il militare, originario di Palermo ma da parecchi anni residente a Castelvetrano, era stato arrestato insieme ad Antonio Vaccarino ed il colonnello Marco Alfio Zappalà della DIA di Caltanissetta nell’ambito di un’inchiesta su presunte fughe di notizie che avrebbero agevolato la latitanza di Matteo Messina Denaro.

Il Tribunale del Riesame ha accolto la tesi difensiva, facendo cadere l’accusa di rivelazione di segreto d’ufficio per Barcellona pur mantenendo quella di accesso abusivo al sistema informatico.