Sbarco “fantasma” nella notte sul litorale di Triscina, in zona Gaggera, sulla spiaggia all’interno del Parco Archeologico di Selinunte. Prossima alla riva è stata trovata una barca in vetroresina di 4,5 metri con un motore fuoribordo di 25 cavalli, utilizzata per uno sbarco sulle coste siciliane.

I migranti (non si conosce, al momento, il numero di quanto erano a bordo), una volta arrivati a riva, sono fuggiti nel territorio castelvetranese, facendo perdere le proprie tracce. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Castelvetrano ed gli uomini della Guardia Costiera, che hanno posto sotto sequestro la barca.