salvatore stuppia

Arriva, dopo la sospensione, la cancellazione dall’Albo degli elettori e dall’Anagrafe degli iscritti del PD dell’ex consigliere comunale, ora assessore della giunta Errante-bis, Salvatore Stuppia a seguito del procedimento disciplinare, apertosi lo scorso mese di febbraio nei suoi confronti.

L’ex consigliere comunale ha commesso diverse violazioni, che non sono sfuggite alla Commissione provinciale di garanzia del Partito Democratico, dimostrando la carenza di ogni correttezza politica dello stesso, nei confronti in primo luogo degli iscritti e dei dirigenti locali, il trasformismo e l’arrivismo, tipico di chi è pronto a mutar casacca per mero interesse personale.

Per un ambiguo accordo con il Sindaco Errante, Salvatore Stuppia ha violato la fiducia che gli era stata accordata, quel massimo impegno, che pure aveva manifestato, nella direzione di una unità di obiettivi pur nella diversità di posizioni ed idee.

Di seguito si riporta il finale del documento della Commissione di garanzia: “… La immediatezza dei tempi e la contestualità degli accadimenti sopra indicati fa emergere non una diversa linea politica del dott. Stuppia ma un evidente accordo politico esterno ed estraneo al Partito Democratico per altre maggioranze e contro il Partito Democratico.

Così operando il dott. Stuppia è venuto meno all’impegno di “adottare e rispettare percorsi decisionali partecipati, trasparenti, motivati (…)” di cui al punto 4 del Codice etico del Partito Democratico; è venuto meno al disposto che “gli eletti del Partito Democratico Siciliano a tutte le cariche istituzionali si impegnano a collaborare lealmente con gli altri esponenti del Partito per promuovere e affermare le scelte politiche, programmatiche e amministrative comuni”, di cui all’art. 27 dello Statuto del Partito Democratico Siciliano; si è reso responsabile “di grave danno all’immagine del partito”, di cui all’art. 13 del Regolamento delle Commissioni di garanzia.

Per i cittadini l’iscrizione al Partito Democratico di un Consigliere Comunale deve rappresentare una garanzia indipendentemente se nel Partito si assolvano o meno altre funzioni. Alla luce di tutto ciò la Commissione Provinciale di Garanzia del Partito Democratico di Trapani decide “la cancellazione dall’Albo degli elettori e dall’Anagrafe degli iscritti del P.D” del dott. Salvatore Stuppia, con decorrenza immediata.”

 

Monica Di Bella – Segretaria Circolo PD Castelvetrano

 

Ringrazio i componenti della Commissione provinciale di Garanzia, per la attenzione che hanno dedicato alla delicata vicenda e per la correttezza dell’iter seguito, che diventa affidamento di unità di intenti nel rispetto reciproco delle regole sociali e politiche, pur nella diversità delle posizioni che un partito plurale ma strutturato, come il Partito Democratico, sa esprimere con serietà e responsabilità.

Segretario provinciale Marco Campagna

 

Comunicato Stampa Partito Democratico Castelvetrano