Essepiauto

Negli scorsi giorni, abbiamo avuto la possibile di scambiare due parole con Salvatore Calleri, presidente della Fondazione che porta il nome di Antonino Caponnetto, magistrato italiano morto nel 2002, noto soprattutto per aver guidato il Pool antimafia dal 1984 al 1990.

Caponnetto, si avvalse della collaborazione di Giovanni Falcone, Paolo Borsellino, Giuseppe Di Lello e Leonardo Guarnotta. La loro attività portò all’arresto di più di 400 criminali legati a Cosa Nostra, culminando nel maxiprocesso di Palermo.

Calleri, dal 1992 fino al 6 dicembre 2002 è stato uno dei più stretti collaboratori di Antonino Caponnetto.

L’intervista è stata realizzata dal giornalista Filippo Siragusa