salemi borghi italia

Continuano le attività programmate in occasione della “Festa di San Giuseppe _contem-poranea tradizione”. Il 18 marzo alle ore 16.00, nell’ex Chiesa di San Giovanni, infatti, avrà luogo la consegna ufficiale della bandiera “Borghi più belli d’Italia” che permetterà alla città di Salemi di entrare a far parte del club.

Sarà il diciottesimo comune siciliano che entrerà a fare parte di questa realtà che riunisce numerosi piccoli centri italiani, accomunati dalla bellezza dei propri centri storici.
E di certo la città di Salemi di bellezze ne ha parecchie. Dalle tradizioni, come le feste dei pani, al suo paesaggio, alle chiese, alle opere architettoniche e artistiche nascoste all’interno dei musei.

Al sindaco Domenico Venuti verrà consegnata la bandiera dal presidente nazionale del club Fiorello Primi, coaudiuvato dal vicepresidente Giuseppe Simone e dal coordinatore regionale Salvatore Bartolotta. Saranno presenti, inoltre, i diciassette sindaci dei “Borghi più belli d’Italia ” siciliani e Anthony Barbagallo, assessore regionale al turismo, sport e spettacolo.
Dopo la consegna della bandiera, seguirà la visita alla scoperta della città, tra momenti di narrazione attorno a San Giuseppe, momenti musicali, degustazioni delle pietanze e della pasta con la mollica, animazione con la tradizionale maschera de I Giardinieri, la visita dei mercatini dei saperi, ma soprattutto l’occasione per visitare le tradizionali Cene e altari di San Giuseppe.

Sarà possibile ammirare il centro storico di Salemi addobbato con archi e decorazioni di pane, e, per gli amanti dell’arte contemporanea l’occasione per visitare al castello normanno svevo la mostra Ritualità, tradizione e contemporanerità del pane con le opere site specific di Giacomo Rizzo e Sergio Zavattieri, oltre la mostra internazionale di libri d’artista Pagine di Pane.

La Festa di San Giuseppe_contemporanea tradizione è una manifestazione realizzata
grazie al sostegno dell’Assessorato Regionale al Turismo, Sport e Spettacolo e con il
patrocinio dell’Assessorato Regionale ai Beni Culturali e dell’Identità Siciliana.